Siete in: Biblioteca

Chiesa Parrocchiale di San Nicolò

Di stile neoclassico, edificata nel 1816-17 su progetto attribuito All’architetto Luigi Cagnola e dedicata a S. Nicolò, la chiesa parrocchiale di S. Nicolò è situata nel centro abitato di Vaprio in una piazza disegnata appositamente per accoglierla.
La sua facciata, con il grande frontone, ricorda un tempio greco, con tanto di sei colonne e capitelli ionici; sul lato ovest dell’edificio spicca l’alto ed elegante campanile, risalente al 1833, la cui costruzione è attribuita a  Luca Della Somaglia.
Caratteristici dell’interno, a navata unica, sono gli affreschi tardo-ottocenteschi della volta (1881) ad opera del pittore locale Natale Riva (allievo del romantico Francesco Hayez), morto nel 1895 mentre dipingeva una cappella laterale della chiesa. Molto importante è anche la presenza del grande Organo Bernasconi a 3600 canne, recentemente restaurato.
L’altare maggiore è costruito interamente in marmo, come il Tabernacolo dell’Eucaristia, entrambi decorati solo con lamine di rame indorato; sulla destra, si trovano due cappelle, una delle quali dedicata alla Beata Vergine del Rosario.
Inoltre, innumerevoli busti e teche di varie dimensioni, posti tra le cappelle e l’altare maggiore, ospitano le reliquie di ben 32 santi e martiri della Chiesa (tra questi, i più importanti sono: S. Colombano Abate, S. Antonio da Padova, SS. Apostoli Pietro e Paolo, S. Ambrogio, S. Nicolao e  S. Giovanni Battista), a cui vanno aggiunte le Reliquie della S. Croce. 
La chiesa fu inaugurata l’8 dicembre 1817, ma consacrata solo nel 1901 dall’Arcivescovo di Milano Andrea Carlo Ferrari.


Galleria fotografica